Sign In
BORSA ITALIANA
EUR 12.13 +2.31 %
NYSE
USD 13.22 +0.61 %
Search
BORSA ITALIANA
EUR 12.13 +2.31 %
NYSE
USD 13.22 +0.61 %
Search
Fiat Toro - Region LATAM di FCA

Benvenuti nella Region LATAM di FCA


La Region LATAM di FCA si occupa dello sviluppo, produzione, distribuzione e vendita di automobili e veicoli commerciali leggeri in Brasile, Argentina e Venezuela.


La sviluppo di FCA in America Latina è guidato dal Centro di Ricerca e Sviluppo Giovanni Agnelli, che si trova a Betim (Minas Gerais, Brasile) e si occupa della progettazione e realizzazione di veicoli e motopropulsori. È in questo centro che nascono i modelli pensati per le esigenze e i desideri dei consumatori latinoamericani, in particolare il Fiat Toro (che si è aggiudicato i premi “iF Design” e “Red Dot”), la Fiat Argo e Fiat Cronos.



Fiat lancia la nuova Cronos in America Latina




Lo stabilimento Jeep®​​ e il percorso verso la carbon neutrality​​





Una seconda vita per i rifiuti

FCA è una delle aziende automobilistiche più sostenibili al mondo. Ogni giorno contribuisce attivamente per la transizione verso un’economia circolare.


CronosLo stabilimento Jeep®​​ e il percorso verso la carbon neutrality​​FCA è una delle aziende automobilistiche più sostenibili al mondo. Ogni giorno contribuisce attivamente per la transizione verso un’economia circolare.



I nostri marchi


Le nostre sedi

Scopri di più sugli stabilimenti della region LATAM e le altre sedi FCA in tutto il mondo.





Piattaforma di simulazione

Eccellenza nell’innovazione


SIMCenter


Il SIMCenter è il primo centro di simulazione per veicoli in America Latina. Situato nel campus della Pontificia Università Cattolica di Minas Gerais, il centro eleva l’America Latina a regione leader nello sviluppo di know-how, progetti innovativi e tecnologie automobilistiche all’avanguardia che rappresentano il futuro dell’automobile.

Il sistema è costituito da una piattaforma che replica tutti i movimenti di un veicolo reale attraverso nove attuatori, una stazione di pilotaggio dotata di sistema audio che riproduce tutti i suoni del motore e le reazioni delle gomme e uno schermo curvo con angolo di visione di 230°. I movimenti sono riprodotti sullo schermo e allineati ai comandi eseguiti dal conducente, guidati in tempo reale dagli strumenti della sala di controllo.

Attraverso le simulazioni è possibile definire le caratteristiche tecniche e funzionali di ogni componente del veicolo che ne determina la dinamica, come ammortizzatori, molle, pneumatici, sterzo, freni e barre stabilizzatrici, tutto in tempo reale e in un ambiente totalmente controllato, senza la necessità di ricorrere a un circuito di prova.

Elaborando dati di telemetria quali velocità, accelerazione, angolo di sterzo, propulsione, coppia motrice e potenza motore, oltre alle reazioni del guidatore, è possibile eseguire un’analisi completa della vettura e dell’ambiente circostante. La tecnologia applicata nel SIMCenter permette di raccogliere dati sul comportamento del pilota in condizioni diverse, come distrazione data dalla stanchezza, interazione-uomo macchina ed ergonomia, infrastrutture stradali e valutazione della segnaletica stradale.



Esoscheletro


FCA è la prima azienda in America Latina a incorporare la tecnologia degli esoscheletri nel processo produttivo. Esoscheletri sono in uso nelle linee di assemblaggio del Polo Automotive di Betim (Minas Gerais, Brasile) e degli stabilimenti di Campo Largo (Paraná, Brasile) e Córdoba (Argentina), allo scopo di ridurre lo sforzo muscolare e migliorare le condizioni ergonomiche degli operatori.

Leggero e facilmente adattabile, l’esoscheletro accompagna i movimenti di chi lo usa in completa sincronia.

L’esoscheletro si aggiunge a numerose altre tecnologie che migliorano le condizioni ergonomiche dell’operatore, come ganci rotanti, bracci meccanici, strumenti per intagliare e molto altro ancora. L’acquisizione e messa in opera di questo equipaggiamento fa parte della strategia di investimento Industria 4.0.





Partecipanti ai progetti FCA - Parte della comunità

Parte della comunità



Cooperárvore

FCA realizza numerosi progetti per promuovere lo sviluppo economico e il cambiamento sociale delle comunità in cui è presente. Uno dei maggiori traguardi del Polo Automotive di Betim (Minas Gerais, Brasile) è la creazione del programma Arvore da Vida (Albero della Vita) nel 2004, in collaborazione con le organizzazioni non governative Cooperação para o Desenvolvimento e Morada Humana (CDM) e AVSI.

L’iniziativa prende forma in un quartiere vicino allo stabilimento, Jardim Teresópolis, che ospita circa 33.000 abitanti e ha un indice di sviluppo umano tra i più bassi di Betim. Grazie alle iniziative di Arvore da Vida, gli ultimi anni hanno visto la popolazione locale compiere progressi significativi, specialmente nelle quattro aree cardine del programma: educazione; cultura e attività ricreative; creazione di lavoro e reddito; sviluppo della comunità.

Dal 2004 il programma ha aiutato oltre 21.000 abitanti di Jardim Teresópolis.


Borsa realizzata all'interno del programma - Cooperárvore

Nell’ambito della creazione di lavoro e reddito, una delle iniziative di maggior successo è Cooperárvore, fondata nel 2006. La cooperativa si è costituita dopo che alle madri degli studenti che partecipavano al programma Arvore da Vida venne offerta la possibilità di una preparazione professionale (taglio e cucito, artigianato e stampa serigrafica).

Negli anni Cooperárvore è diventata una delle maggiori risorse per la creazione di reddito e di nuove prospettive di vita per i residenti, promuovendo l’inclusione sociale ed economica e l’emancipazione delle donne della regione. Mettendo insieme design ed economia circolare, la cooperativa crea una serie di prodotti (borse, zaini, portafogli, oggetti regalo personalizzati, giochi per bambini) sfruttando materiali donati da FCA e dai suoi fornitori (rivestimenti in pelle degli interni, cinture di sicurezza, rivestimenti dei sedili e molti altri materiali di recupero). Dalla costituzione di Cooperárvore sono stati venduti più di 300.000 pezzi in Brasile e all’estero, utilizzando oltre 33 tonnellate di materiali.


Il programma di biodiversità Jeep

Si tratta di una delle più importanti iniziative di conservazione della foresta atlantica in Brasile. Dal 2014 sono stati piantati oltre 70.000 esemplari di 289 specie diverse, 27 delle quali a rischio estinzione. I semi vengono fatti germinare in un vivaio del Jeep Automotive Center in Goiana (Pernambuco, Brasile).

I siti per piantare i nuovi alberi vengono accuratamente selezionati, così da costituire corridoi ecologici in grado di collegare parti di foresta e di attrarre la fauna locale. Si è osservato infatti che molte specie di animali selvatici, come l’ocelot (Leopardus pardalis) e il formichiere gigante (Myrmecophaga tridactyla) stanno facendo ritorno ai loro habitat. L’obiettivo del progetto è quello di piantare 208.000 nuovi alberi entro il 2024, formando un’area verde e corridoi ecologici su una superficie di circa 304 ettari.


Serra - Il programma di biodiversità Jeep

Il programma di biodiversità è un’attività proattiva e volontaria. È l’impegno da parte di Jeep di promuovere nella regione dei cambiamenti importanti per la conservazione della foresta atlantica donando nuove piante, promuovendo l’educazione ambientale, e sfruttando le proprie conoscenze e risorse per creare valore per la comunità.

Il vivaio è anche una sede per l’educazione ambientale. Gli studenti delle scuole pubbliche di Goiana che scoprono i processi di produzione dello stabilimento e il programma di biodiversità di Jeep sentono di doversi impegnare nella conservazione dell’ambiente e possono a loro volta coinvolgere la comunità a favore di questa causa. Il progetto prevede anche laboratori per la formazione di insegnanti e supervisori scolastici. Oltre 2.000 studenti del quinto anno delle scuole elementari pubbliche di Goiana hanno già partecipato al programma.