Sign In
BORSA ITALIANA
EUR 14.74 +0.00 %
NYSE
USD 17.36 -1.14 %
Search
BORSA ITALIANA
EUR 14.74 +0.00 %
NYSE
USD 17.36 -1.14 %
Search

Insieme per ricominciare

Racconti di Sostenibilità

​​​​Giulia, 24 anni, la notte del 24 agosto si era addormentata da poco. La sera prima era uscita con gli amici per passare la serata in birreria. Tra una chiacchiera e l’altra avevano fatto tardi perché la conversazione era passata dai soliti scherzi a un tema “caldo”: come muoversi per trovare un lavoro. Giulia stava investendo sul suo futuro e, dopo avere preso il diploma da Perito industriale meccanico, aveva iniziato a frequentare corsi di lingua inglese e giapponese, la sua passione fin da piccola. E, dicendosi “non si sa mai”, anche un corso di cucito.

“Vivo a Montereale con i miei genitori, noi siamo stati molto fortunati, la nostra casa non è stata distrutta”

​​ 

​​Però a volte il destino decide per te e dal 24 agosto la vita di Giulia è cambiata: da maggio infatti, insieme a un altro ragazzo, gestisce l’organizzazione del servizio di van sharing gratuito attivato dal brand Fiat Professional ​con Morini Rent, il gruppo italiano per il servizio di noleggio di veicoli commerciali. FCA, ha lanciato il progetto “Fiat Pro ricostruzione.Insieme per ricominciare”per sostenere attivamente le persone nelle aree terremotate. Grazie a questo progetto, di cui Morini Rent​ è partner operativo, gli abitanti delle zone terremotate possono usufruire di 10 veicoli Fiat Professional – Full back, Talento e Ducato - messi a loro disposizione gratuitamente per movimentare merci e non solo. Fiat Professional è il marchio del gruppo FCA che, in linea con i suoi valori, da sempre sostiene i lavoratori offrendo servizi e soluzioni per fare crescere il loro business. Giulia lavora in un ufficio particolare: un container situato in piazza del Donatore ad Amatrice, diventato il punto di riferimento Morini Rent per chi ha necessità di noleggiare un veicolo. La piazza è diventata un “centro direzionale”, tutto intorno sono stati installati altri container, sedi temporanee di un ufficio notarile, un tabaccaio, della Caritas e di altre Associazioni. Ci sono anche diverse roulotte, le abitazioni di chi la casa non ce l’ha più.

La giornata di lavoro di Giulia inizia presto: la maggior parte delle persone che vogliono prenotare o ritirare i mezzi prenotati si presenta nelle prime ore della mattina.

“La gente di qui è felice del servizio che è stato messo a disposizione. È di grande aiuto per tutti.”​​

​​​​​​La possibilità di noleggiare gratuitamente per un intero giorno alla settimana o tutto un week end al mese uno dei 10 veicoli, fornisce un aiuto concreto a molte persone che arrivano anche dai paesi vicini ad Amatrice per poterne usufruire.

Le richieste di noleggio in settimana vengono fatte in prevalenza da persone che non hanno più nessun mezzo di trasporto a disposizione. Grazie ai
6 Talento e al Ducato messi a disposizione dal van sharing, possono ad esempio recuperare generi di primaria necessità o trasportare effetti personali salvati dalle macerie nelle case mobili che sono state messe a disposizione dalla Protezione Civile.

In queste zone la maggior parte dell’economia è rimasta fedele all’antica vocazione per l’agricoltura e la zootecnia: si coltivano cereali, patate e legumi – come le famose lenticchie di Castelluccio o quelle di Norcia - e si allevano bovini, equini e suini. Produzioni importanti che hanno stimolato tanti giovani ad avviare tante piccole attività industriali, soprattutto sul fronte alimentare. Ora, dopo il drammatico stop causato dal terremoto, questi giovani imprenditori si sono messi all’opera per fare ripartire le loro attività, ed ecco così che anche le richieste di noleggio per l’intero week end dei
3 pickup Fullback – il mezzo più “gettonato” dai ragazzi della zona - sono aumentate. I giovani imprenditori li usano per raggiungere le fiere alimentari nelle regioni vicine, dove il terremoto non ha fatto danni.

“È un’iniziativa importante perché molte persone non hanno più i loro mezzi di trasporto e prima di maggio dovevano pagare per usarli”

Il progetto Fiat Pro Ricostruzione è un gesto concreto che sta dando una mano a molte persone per rimettersi in piedi e ricominciare la propria vita.

La ricostruzione più importante non è infatti solamente quella delle cose materiali, ma anche quella dello spirito degli abitanti delle comunità locali che con questa iniziativa hanno toccato con mano un sostegno immediato sulle piccole e grandi cose di tutti i giorni. Perché la richiesta più ricorrente è solo una: “Abbiamo bisogno solo di gesti concreti e in fretta”. E la sintesi di tutto questo è nel sorriso con cui Giulia accoglie tutti ogni mattina: grazie a questa iniziativa di Fiat Professional ha trovato un posto di lavoro e ​aiuta concretamente i suoi concittadini a tornare velocemente alla normalità.