Sign In
BORSA ITALIANA
15.05 EUR +3.94 %
NYSE
17.95 USD +3.34 %
Search
BORSA ITALIANA
15.05 EUR +3.94 %
NYSE
17.95 USD +3.34 %
Search

Betim, Brasile

Betim, Brasile

Un terzo del cibo prodotto nel mondo viene sprecato

 

Negli ultimi anni l’attenzione del Gruppo alla riduzione dei rifiuti derivanti dai processi produttivi, inclusi gli scarti alimentari dei ristoranti aziendali, ha continuato a essere parte importante dell’impegno di sostenibilità.

In Brasile, ad esempio, i programmi Together we are 20 thousand sustainable attitudes e No waste campaign informano i dipendenti attraverso campagne di sensibilizzazione sull’uso coscienzioso delle risorse naturali e sulla riduzione degli scarti alimentari prodotti nelle mense e sui benefici che possono derivarne per persone e ambiente.

Nello stabilimento di Betim

Prima della campagna di sensibilizzazione è stato riscontrato che, nei ristoranti aziendali della sede di Betim (Brasile) dove sono occupate circa 19.500 persone, venivano sprecati mediamente 45,6 grammi di alimenti a persona i quali, sommati complessivamente, raggiungono il totale di 19 tonnellate in un mese e di 228 tonnellate in un anno. Una quantità di cibo sufficiente a sfamare oltre 200 persone nello stesso arco temporale.

Per ognuno dei 4 ristoranti aziendali della sede brasiliana il Gruppo si è impegnato a diminuire la quantità di rifiuti prodotti, stabilendo come primo obiettivo una soglia di massimo 40 grammi per ogni persona. I risultati conseguiti da ogni ristorante aziendale vengono ora monitorati mensilmente e, ogni volta che si scende al di sotto dell’obiettivo prefissato, 10 cesti di generi alimentari vengono donati a istituzioni benefiche indicate dall’associazione Árvore da Vida.

 
 

 

In soli 20 mesi l’obiettivo prefissato è stato complessivamente raggiunto il 50% delle volte. In totale sono stati donati 400 cesti di generi alimentari a 16 realtà del territorio tra le quali: l’asilo Buon Pastore che si occupa di oltre 145 bambini nel quartiere di Imbirucu, l’associazione Antonio Goncalves Pereira che ospita 32 anziani e l’associazione Ebenézer che supporta le donne con problemi di dipendenza entrambe nel quartiere Jardim Teresópolis.

In virtù dei risultati positivi raggiunti, è stato deciso di fissare un nuovo obiettivo portando da 40 a 35 grammi la quantità di rifiuti prodotti per persona. Questo impegno rappresenta un ulteriore stimolo per sensibilizzare i dipendenti affinché continuino a non sprecare cibo e risorse alimentari preziosi.

Ottobre 2014