Sign In
BORSA ITALIANA
EUR 14.86 +0.07 %
NYSE
USD 17.6 -1.73 %
Search
BORSA ITALIANA
EUR 14.86 +0.07 %
NYSE
USD 17.6 -1.73 %
Search

La natura è casa nostra

Racconti di Sostenibilità

​Madre natura esiste da milioni di anni. Non ha necessariamente bisogno di noi esseri umani, ma noi abbiamo bisogno di lei: quando lei cresce rigogliosa e prospera, la vita sul pianeta e gli ecosistemi ne beneficiano. Ne è un esempio la Foresta Atlantica – Mata Atlântica, come la chiamano i brasiliani –​ la regione che si estende lungo la costa del Brasile. Una superfice di oltre 1 milione di chilometri quadrati, più di un decimo della superficie degli Stati Uniti, ricca di biodiversità e di specie vegetali e animali che non si trovano in nessun’altra parte del mondo.​

​​​​​​​​​​


Alcune di queste specie sono a rischio di estinzione. La loro sopravvivenza dipende anche dalla cura e dal rispetto di cui siamo capaci, quotidianamente. Agire in modo responsabile verso le risorse del Pianeta significa intraprendere azioni per minimizzare e neutralizzare i propri impatti ambientali. In Brasile, nello Stato di Pernambuco, al confine nord della Foresta Atlantica lo stabilimento Jeep, dove vengono prodotte la Renegade e la Compass, ha fatto di questa responsabilità una best practice distintiva.


​​​​​


Lo stabilimento Jeep è il primo - nell’industria automobilistica in America Latina - ad aver neutralizzato le sue emissioni. Nel 2016, grazie all’uso di energia elettrica 100% rinnovabile, di combustibili più puliti e alla quantificazione, riduzione e compensazione delle emissioni di CO2, l’impatto sul clima derivante dallo stabilimento è risultato pari a zero. Agire in modo responsabile ha fatto sì che Il 4 maggio 2017, lo stabilimento Jeep in Pernambuco abbia ottenuto la certificazione che attesta la neutralizzazione delle sue emissioni per l’anno 2016.​​​​


​​​​​


Un altro esempio di attenzione verso la natura è il progetto Jeep Biodiversity grazie al quale sono state identificate 618 specie di piante originarie della Foresta Atlantica compreso lo studio sul campo di 174 specie, alcune delle quali a rischio di estinzione. Oltre 60 mila piantine di 289 specie diverse, 27 delle quali a rischio estinzione sono state piantate nel vivaio dello stabilimento. L’obiettivo per il 2024 è di raggiungere il reimpianto di 208 mila piantine, creare 304 ettari di superficie verde e la formazione di corridoi ecologici per attirare la fauna locale. Questo rappresenta uno dei più grandi progetti di recupero e conservazione della Foresta Atlantica in Brasile.​


​​​​​


​​Le azioni dell’uomo determinano il suo destino, non solo quello della natura. In FCA abbiamo scelto di lavorare immaginando e creando un futuro migliore per il nostro pianeta, e ogni giorno, tutti insieme, continuiamo a farlo.​

​​